Tag Pensieri

Fuochi.

Fuochi artificiali. Finti, quindi. Creati artificialmente per ottenere un certo risultato. Però sono belli. Quando esplodono tutti insieme, e sembra che le luci, e i colori, e i rumori non vogliano più finire. Ed è bello così. Anche se è finzione. Quando sembra che possa esserci qualcosa di più grande, di più forte, di più alto di tutto e tutti. Quando i pensieri sembrano insignificanti, sembrano niente confrontati con quel rumore sordo che fanno i fuochi. Per te non sono semplicemente fuochi fatti per festeggiare il patrono del tuo paese. Sono 20 minuti in cui non pensi, in cui riesci a staccare e a goderti semplicemente lo spettacolo. 20 minuti in cui sai che può esistere qualcosa di più forte, più rumoroso, più grande di tutto il rumore che hai dentro. E che quel rumore, almeno ogni tanto, lo puoi mettere da parte.


Pagine bianche.

Quelle che mettono un po’ paura. Perché avresti tantissimo da dire, ma troppo spesso le parole non escono. Rimangono lì, in uno spazio indefinito. Non sapresti proprio dove andare a cercarle, se dovessi. Eppure lo sai che ci sono. Se solo uscissero, senza rimanere lì rintanate. Se si facessero trovare. Forse ci vuole tempo. Per trovarle. Per trovare il coraggio di farle uscire. Per superare la paura di quelle pagine bianche. Anche per superarne tante altre, di paure.