Crescere che fatica!

Quante volte lo sentiamo dire, o magari siamo i primi a dirlo: “crescere, che fatica!“.

Non è mica facile questo giochino del diventare grandi. Perché se sei grande, si presuppone che tu sia in grado di assumerti certe responsabilità, e prendere certe decisioni. Crescere significa lasciare il nido, quello con la mamma che pensa a tutto. Crescere significa che a tutto quello a cui pensava la mamma adesso devi pensarci tu.

Ci saranno momenti in cui non saprai da che parte iniziare. In cui tutto ti sembrerà difficile, in cui le strade da prendere saranno troppe. E tu, molto probabilmente, almeno una di quelle strade la sbaglierai. Ci saranno momenti in cui vorrai soltanto mettere le cuffie, alzare la musica a palla e perderti. Ci saranno conti da far quadrare, spese a cui stare attenta, vestiti che magari, da persone saggia e adulta, deciderai di non comprare perché alla fine, effettivamente, non ti servono.

Crescere significa che tu cambierai, e le persone cambieranno. Crescere significa che le persone a volte ti faranno male, e magari tu farai male a loro. Crescere significa che le persone ti deluderanno, e faranno crollare il tuo muro di certezze. Crescere significa accettare che alcuni rapporti si raffredderanno, che altri li perderai, e che tanti altri nasceranno.

Crescere significa che dovrai imparare a scegliere. A dire la tua. A prendere decisioni che riguardano la tua nuova casa, il tuo futuro, il tuo ragazzo, il tuo essere te. Dovrai imparare a dire di no, e allo stesso tempo trovare compromessi. Perché crescere significa capire che il mondo intorno a te è grande e vario, e che ci sono persone che valgono esattamente quanto te ma che la pensano in modo diverso.

crescere-difficile

Crescere significa imparare che non puoi risolvere tutto. Significa accettare che le relazioni con gli altri non sono più fatte di cazzate e chiacchiere stupide. Gli argomenti diventeranno più seri, le sfumature nei rapporti diventeranno migliaia. Crescere significa imparare a mettersi da parte. Accettare che non sempre la soluzione ce l’hai tu. Che se una persona sta male, e vuole stare da sola, quella persona ha tutto il diritto di starsene in pace. Anche se sarà difficile.

Crescere significa iniziare a pensare alle cose dei grandi. A quel sesso che da adolescente hai sempre immaginato come chissà cosa, e invece a volte si rivela così così. Crescere significa che dal dottore adesso ci vai più spesso, e le analisi del sangue almeno una volta all’anno, le fai di tua volontà. Crescere significa andare nei centri commerciali e non guardare più soltanto vestiti e scarpe, ma anche cose per la casa. Crescere significa che smagliature e cellulite inizieranno a essere tue compagne di viaggio, e tu inizierai a volerle contrastare. Magari comprerai anche quella crema per il viso che hai sempre creduto non ti servisse.

Crescere non è facile. Credo non lo sia per nessuno. Ma non si può evitare. Quindi cresci, giorno dopo giorno, un passo alla volta. Compra quella crema per il viso, che magari ritarda le rughe, e accetta le tue smagliature. Ritagliati dei momenti per te, quella musica a palla con le cuffie continua ad ascoltarla. Magari mentre fai le pulizie in casa.