Ma non mi fermo più.

Ma non mi fermo più.

chiaramenteNo No Comment
Lifestyle Pensieri&Parole

…”E ora sono qui che guardo, che mi guardo crescere, la mia cellulite e le mie nuove consapevolezze.” Mentre sbrigo le abituali faccende domestiche, e rimpiango la scelta di non avere la lavastoviglie, (per il momento), Spotify mi propone questa canzone.

E’ Noemi, e la canzone mi piace un sacco. Se volete ascoltarla, la trovate qui.

 Mi piace perché parla un po’ di tutte noi.

Che non siamo perfette. Che siamo circondate da un mondo che pare perfetto sui social, in cui vorremmo essere le prossime Chiara Ferragni o vorremmo avere il coraggio di vestirci come Beyoncé al Coachella. E invece ci ritroviamo a fare i conti con la nostra vita normale, in cui alla fine non ci manca niente ma che è sicuramente lontanissima da quella che le fashion blogger ci propinano. Perché, come dice Noemi, il tempo passa senza che ce accorgiamo, e in un lampo ci siamo ritrovate dalle superiori alla convivenza senza esserci rese conto di come sia successo.

Perché è vero che spesso viviamo inconsapevolmente, senza renderci conto bene delle cose, o lasciamo che queste ci scivolino addosso senza viverle davvero, senza capirle. Cosi come è vero che buttiamo via pezzi della nostra vita per niente. Facendoci andare bene le cose, facendoci influenzare da altri, circondandoci di persone tossiche che ci avvelenano dentro.

E continuiamo ad andare, giriamo ancora per strada, facciamo la spesa, facciamo quello che ogni persona normale fa. Senza paura, senza vergogna, perché questa è la vita vera, e non quella che ci propagano ragazze perfette su Instagram. E ci guardiamo crescere cellulite e smagliature, impotenti noi come testarde loro. E piano piano, diventiamo più consapevoli. A piccoli passi, con tanta paura, ma lo facciamo. Perché credo che crescere significhi questo. Imparare ad accettare, ad accettarci, ma senza farci andare bene per forza tutto, anteponendo la felicità degli altri alla nostra. Ma, forse, a differenza di Noemi, noi continueremo a cercare quel qualcosa di più, quel qualcosa che ci manca, quel qualcosa che a volte ci rende insoddisfatte. E quando lo avremo trovato, allora forse ci fermeremo.

Ma fermiamoci soltanto quando lo abbiamo trovato quel qualcosa, qualsiasi cosa esso sia. Fermiamoci soltanto quando ci sentiremo soddisfatte di ciò che siamo e di ciò che abbiamo. Continuando anche a invidiare Beyoncé, ovviamente 🙂

beyonce

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: