Parole bloccate.

Parole bloccate.

No Comment
Pensieri&Parole

A volte le parole sono difficili da trovare. A volte magari non hai semplicemente niente da dire.

E allora te ne stai zitto, nel tuo angolino. Perché credo che scrivere sia importante, o almeno lo è per me. Però ci sono momenti in cui le parole non vengono fuori. Sono lì, lo sai che ci sono, eppure non escono.  Sai che avresti tanto da dire, ma chissà perché, non riesci a farlo. E allora aspetti. Cosa aspetti, di preciso, non lo sai neanche tu. Qualche famoso segno magari, qualcosa che tu possa interpretare a tuo piacimento. Qualcuno, o qualcosa, che ti dica che quella certa cosa la devi fare, perché in qualche modo quella certa cosa potrebbe essere il tuo destino. Ma non ci credo molto. Credo che nessun segno arrivi all’improvviso. Non sono sicura che il mondo, il destino o chissà cosa si mettano d’accordo per un qualche motivo specifico che riguarda te, piccolo essere umano tra miliardi di esseri umani.

E allora niente. A volte non sai bene dove andare, non sai di preciso cosa stai facendo o dove stai andando. Troppo spesso ti sembra di non andare da nessuna parte. Rimani lì, in attesa di qualcosa, anche se a quei dannati segni del destino non ci credi. Ammazzi il tempo, lo riempi di cose, neanche troppe in realtà. Hai quella sensazione di essere un po’ bloccata, di non riuscire a trovare il tuo posto nel mondo. Sei piccola, ancora. Ma neanche tanto. A volte ti sembra che sia già tutto scritto. E tu non vuoi che sia già tutto scritto alla tua età. Ma allo stesso tempo, chissà perché,  non fai niente per cambiare, per provare qualcos’altro, per metterti in gioco davvero, per cercare almeno di capirlo, quale potrebbe essere il tuo posto nel mondo. Scegli la tua zona di comfort. Scegli quelle poche cose che ti danno sicurezza, anche se a volte ti vanno davvero strette. Scegli la tranquillità. Probabilmente perché hai paura. Ma, per il momento, non vedi troppe altre alternative. E quindi rimani lì, con tante cose da dire che fanno fatica a venire fuori. Con tante idee in testa che rimarranno soltanto idee. Con tanta voglia di cambiare, ma con tanta paura di farlo.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: