Proviamo a capire lo Ius soli.

Ius-soli-cittadinanza-immigrazione

Proviamo a capire lo Ius soli.

chiaramenteNo No Comment
Analizziamo&commentiamo Ce l'ho con.

Difficile, mi direte. Sono d’accordo, vi rispondo. E aggiungo anche “come tutte le cose in Italia“. Ma mi piace provare a capire davvero le cose, prima di dire sì o no. E quindi ci ho provato. 

Ne stanno discutendo da diversi mesi. Prima sembrava cosa fatta, adesso invece dicono “lo dobbiamo fare“, ma ancora di fatto non abbiamo niente. Forse perché i sondaggi dicono che tanti italiani sono contrari. E ad aprile dobbiamo andare a votare (abbiamo anche una legge elettorale nuova!), e probabilmente nessun partito vuole approvare una legge che gli italiani non vogliono. Sennò poi quel partito non lo voto. Politica a parte. Perché credo non sia giusto legare la questione della cittadinanza a decisioni politiche. Proviamo a vederlo nella sostanza, questo Ius soli. 

Prima di tutto: se la legge passasse, con tutti i se e tutti i ma e il condizionale d’obbligo, non significherebbe che tutte le persone straniere presenti in Italia acquisterebbero automaticamente la cittadinanza. Quando il caro Matteo Salvini dice di aiutare prima gli italiani (forse sa dire solo questo), e che lo Ius soli aumenterebbe i numeri di quella che lui chiama “invasione“, in realtà forse un po’ sbaglia. Lo Ius soli riguarderebbe principalmente i figli di genitori stranieri. In altre parole, se un bambino nasce in Italia da genitori che abitano regolarmente in Italia da almeno cinque anni (quindi i clandestini irregolari non c’entrano niente), quel bambino avrebbe diritto alla cittadinanza italiana. Non daremmo la cittadinanza a cani e porci, dunque. Perché comunque, ci sono parametri ben precisi anche se i genitori hanno un permesso di soggiorno ma non risiedono all’interno dell’ Unione Europea. Tra questi, un test di conoscenza della lingua italiana e un alloggio che rispetti i requisiti di idoneità previsti dalla legge. Tutto questo discorso, che io ho riassunto abbastanza brevemente, potete leggerlo meglio qui. 

Poi, lasciamo da parte per un attimo e le cose tecniche e strutturali e proviamo a pensare semplicemente come esseri umani. Non vi sembra sensato che un bambino nato e cresciuto in Italia, magari il migliore amico di vostro figlio, possa avere gli stessi diritti di vostro figlio? Non vi sembra sensato che un bambino che magari ha la pelle nera, ma dell’Africa sa poco e niente, magari ne sa quanto noi che abbiamo la pelle bianca, che parla italiano meglio di noi, o magari romano, o magari napoletano, o magari milanese, possa essere considerato cittadino italiano? Non vi sembra sensato che un bambino nato qui, che segue il calcio e tifa come fate tutti voi amanti del calcio, e ama la carbonara, e adora la pizza, e con cui magari siete anche amici, debba essere considerato italiano a tutti gli effetti?

Stai semplificando, mi potreste dire. Magari avete ragione, vi rispondo. Ma al di là della legge, al di là della burocrazia impossibile, al di là del sistema marcio e macchinoso che abbiamo in Italia, Ius soli è questo, per me. E’ considerare italiano a livello legislativo qualcuno che italiano si sente già. E che vive come un italiano. E’ permettere all’amico di mio figlio di avere gli stessi diritti di mio figlio. E’ permettere a quel bambino, quando avrà 18 anni, di votare e poter dire la sua, perché è nato e cresciuto qui e magari si è fatto una sua idea come tutti noi.  Sono ingenua, forse. Ma dal profondo della mia ingenuità questa mi sembra una cosa talmente scontata che quasi mi sembra assurdo tutto questo rimandare, tutto questo aver paura, tutto questo girarci intorno. Siamo un popolo evoluto, in teoria. Dimostriamo di esserlo anche nei fatti. Iniziando a capire che se diamo la cittadinanza a qualcuno che non è nato da genitori italiani, la nostra piccola Italia non andrà in pezzi. O almeno, sicuramente non farà più schifo di quanto faccia già.

Vi lascio con  un link a questo video che più di tutto, riassume quello che è il mio punto di vista. Grazie all’innocenza dei bambini.

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: